Strategia del diavolo

bluedevil
© Aleksandra Marchocka – Blue Devil

Ecco la mia reazione al post di “Wind” – riporto la parte saliente: “La religione ti fa anche credere che se ti fai saltare in aria ti raddoppiano le vergini in premio nel tuo aldilà…ed anche questi sono sacrifici umani!” pescato nel topic “Inganno e religione“, precisamente qui http://www.altrogiornale.org/forums/topic/inganno-e-religione/#post-301454

Nessuno si fa saltare in aria perché lo trova scritto in un libro o perché glielo suggerisce un amico, seriamente oppure scherzando. Possiamo fare subito una prova: scegli un qualunque autore che ti piace davvero, ebbene se in un suo testo fosse scritto che se ti fai saltare in aria ti raddoppiano le/i vergini in premio nel tuo aldilà, TU lo faresti? Ecco la dimostrazione pratica che uno si fa saltare in aria perché disperato, e non perché ha realmente creduto in quelle affermazioni. Che cos’è una religione? Faccio un po’ di esempi, che cos’è l’Italia? Un gruppo di persone, sotto un unico presidente, sotto un’unica legge “uguale per tutti”, e che parla la stessa lingua, però un gruppo di persone con credenze, filosofie, ideologie più disparate, comunisti veri e finti, fascisti, veri e finti, democristiani riciclati e non, atei, credenti, falsi credenti, credenti fanatici, gnostici, agnostici, giusti, criminali etc dove ogni suo membro o “fedele” in realtà interpreta la legge a seconda del suo livello di intelligenza e coscienza, in modi molto diversi, anche opposti, più o meno quanto accade in ogni paese, perché la coscienza e la percezione della realtà sono una questione individuale, in quel campo nulla può essere imposto. Non solo, ma ogni corrente di pensiero contiene al suo interno innumerevoli varianti anche in lotta tra di loro. Per caso il presidente di una nazione oppure il presidente del consiglio risulta sempre il più saggio degli umani in una determinata regione del pianeta? A me non risulta. Le religioni non possono essere diverse dalle nazioni. Una religione è un gruppo di persone sotto un unico “presidente” (rabbino capo, pontifex, imam – oppure direttamente un dio) e sotto un’unica “legge” (Torah e Profeti, Vangeli, Corano), però un gruppo di persone con opinioni più disparate dove ogni suo membro o “fedele” in realtà interpreta la “legge” a seconda del suo livello di intelligenza e coscienza, in modi molto diversi, anche opposti. Non mi risulta che i capi di quelle comunità siano sempre stati i più saggi tra gli uomini in circolazione delle varie epoche. Una legge in mano al criminale diventa una legge criminale; una legge – anche la stessa – in mano al saggio diventa una legge saggia perché entrambi cercano tra le righe dottrine e versetti che più gli fanno comodo tralasciando il resto, cosa facilissima in un libro voluminoso, complesso e pieno di trappole inserite dall’Oppositore, il nemico dell’uomo. Ne risulta, che nessuno sa che cosa esattamente hanno insegnato, o volevano insegnare ai loro contemporanei, considerando anche il contesto molto differente. C’è un solo modo per conoscere le vere intenzioni degli autori “sacri”: contattarli telepaticamente – ma purtroppo ciò è impossibile per uomini poco evoluti. A me non fanno paura i fanatici religiosi in quanto malati (criminali), il loro comportamento è matematicamente prevedibile. A me piuttosto fanno “paura” quelli che si reputano sani di mente dagli intellettuali di sinistra ai teologi di destra che non fanno niente per educare il popolo, per spiegare come vanno interpretati i testi spirituali ed i loro scopi, dunque lasciando la propaganda ai burattini telecomandati, di una bandiera qualsiasi. Oggi di un colore, un domani un’altra di un altro colore. Quanti tra i “fedeli” indipendentemente dal culto specifico, hanno compreso le finalità delle Religioni originarie? Il loro numero è prossimo allo zero. In mancanza di vera informazione, cresce quella falsa. Per me sono molto più colpevoli coloro che non insegnano il vero, di coloro che insegnano il falso. I disperati, se non li ami con tutto il cuore e non li aiuti concretamente, prima o poi si vendicano per essere stati messi al mondo che gli offre solo illusioni. Quelle illusioni che molti hanno abbracciato vigliaccamente per non sentirsi come quei disperati, per immaginarsi superiori a loro. E’ innegabile che, sia in occidente come in oriente, dappertutto sempre più persone (soprav)vivono per inerzia, i ricchi schiavi del denaro che possiedono, i poveri schiavi dei ricchi e del denaro che vorrebero possedere, entrambi privi di entusiasmo, senza un senso nella vita, servi ubbidienti delle multinazionali. In questo ambiente disarmonico, da noi permesso e fabbricato, interviene in nome di Dio il principe di questo mondo (demonio), per dire che bisogna “sacrificarsi” ulteriormente. Costui l’ha sempre fatto, ieri come oggi. L’effetto che ha prodotto, non è stato invitare la gente ad andare in guerra, come credono i più ingenui; quelli si sarebbero immolati comunque, per altri “ideali” arbitrari e similari. No, l’effetto che ha prodotto è stato che sempre meno si parla della parte autentica delle Scritture togliendo così il pane spirituale ai morti-viventi che ci circondano, l’unica difesa che hanno e che abbiamo per resistere all’avanzata del nulla. Il suo, è stato un attacco mirato allo “spirito”, una strategia tanto vecchia, quanto efficace.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: